Tags: Business |

Big data, State Street avvia una collaborazione con AXA IM e MKT MediaStats


AXA IM ha annunciato l’avvio della collaborazione con State Street e MKT MediaStats per utilizzare gli indicatori basati sui dati che aiutano ad analizzare le informazioni economiche e di mercato. 

"AXA IM, MKT MediaStats e State Street si impegnano reciprocamente a valutare nuove fonti di dati che possono accrescere la capacità di prendere decisioni tempestive e consapevoli sugli investimenti”, ha commentato Joseph Pinto, chief operating officer di AXA Investment Managers. "Se sfruttiamo le soluzioni offerte dai big data potremo offrire ai nostri clienti servizi su diversi fronti. Da un lato la quantità di conoscenze a nostra disposizione sta aumentando, dall’altro anche la quantità di tempo trascorso a gestire manualmente le informazioni sta diminuendo. Siamo molto soddisfatti delle opportunità offerte dai big data. La nostra collaborazione con State Street e MKT MediaStats fa parte di una serie di iniziative che stiamo lanciando in AXA IM, con l’obiettivo di utilizzare al meglio le potenzialità dei big data e offrire ai nostri clienti ulteriori benefici".

"L'era digitale ha notevolmente ampliato le fonti di dati a disposizione degli investitori, tanto che è diventato fondamentale organizzare e analizzare le informazioni in modo rapido e preciso", ha sostenuto Jessica Donohue, chief innovation officer di State Street Global Exchange. "Il successo degli investitori nei prossimi anni dipenderà in larga misura dalle capacità di accedere rapidamente alle informazioni e sintetizzare una quantità esponenziale di informazioni. Il nostro obiettivo è quello di colmare il divario tra il processo decisionale finanziario e il pensiero accademico per aiutare gli investitori a raggiungere i loro obiettivi di rischio-rendimento".

MKT MediaStats è stata fondata da Gideon Ozik, professore associato presso l'Ecole des Hautes Etudes Commerciales du Nord (EDHEC) Business School ed ex manager di hedge fund presso Société Générale; dal professor Ronnie Sadka, presidente del Dipartimento delle Finanze della Carroll School of Management del Boston College; da Ken Froot, professore presso la Harvard Business School e socio fondatore di FDO Partners; e da Hadar Shezifi, imprenditore ed ex architetto di Neustar. MKT utilizza i dati non strutturati provenienti da molte fonti, tra cui 25.000 fonti di informazione diverse, per ricavare una vasta gamma di indicazioni sul comportamento del mercato, come il sentiment, l’oscillazione dei prezzi, il rischio e la liquidità delle singole asset class. Gli indici State Street PriceStats inflation sono generati utilizzando un software che esegue la scansione dei codici presenti sui siti web pubblici per ricavare la gamma completa di prodotti offerti dai rivenditori online, tra cui alimentari, bevande, elettronica, abbigliamento, mobili, prodotti per la casa, farmaci da prescrizione e farmaci da banco. La tecnologia monitora le fluttuazioni dei prezzi su circa cinque milioni di articoli venduti da centinaia di rivenditori online in più di 70 paesi. La metodologia di PriceStats è basata sul progetto Billion Prices dei professori del MIT Alberto Cavallo e Roberto Rigobon, che hanno sfruttato questa ricerca e la loro esperienza in economia monetaria per sviluppare gli indici PriceStats.

 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi