Banca Esperia lancia un nuovo fondo filantropico


Banca Esperia, la private bank di Mediobanca e Mediolanum, e il comitato Maria Letizia Verga, che ha come missione lo studio e la cura della leucemia del bambino, hanno presentato ai il fondo filantropico Duemme Comitato Maria Letizia Verga, già a disposizione di potenziali investitori. L’obiettivo del progetto è quello di offrire uno strumento di finanza sociale, in grado di favorire un sostegno finanziario continuativo all’attività del Comitato. Il fondo Duemme Comitato Maria Letizia Verga è il secondogenito di una famiglia di strumenti finanziari dedicati alla filantropia, che Banca Esperia ha ideato e istituito, a partire da aprile 2015, con il lancio del fondo Duemme San Patrignano, e che verrà arricchita nei prossimi mesi con altre iniziative.

Si tratta di un fondo bilanciato con diversificazione globale, gestito da Duemme SGR che adotta uno stile flessibile al fine di ottimizzare l’esposizione ai mercati azionari e obbligazionari globali, con un costante e rigoroso controllo del rischio. Dal punto di vista dell’investitore è caratterizzato da un basso livello di rischio e da liquidità giornaliera. Consente al sottoscrittore di realizzare rendimenti analoghi a quelli dei migliori prodotti presenti sul mercato e, al tempo stesso, di sostenere in modo continuativo l’attività filantropica. Il fondo con devoluzione a scopo filantropico, infatti, garantisce la distribuzione di una quota parte del patrimonio in modo ricorrente, per tutti gli anni in cui le somme rimangono investite, assicurando agli enti benefici la possibilità di pianificare attività e progetti.

La caratteristica filantropica del fondo è costituita dal fatto che Banca Esperia, tramite Duemme SGR, gestisce questo strumento applicando commissioni di gestione ridotte del 50% rispetto al livello medio di mercato e destinando alle attività del Comitato la parte di commissioni non percepite. Non vengono, inoltre, applicate commissioni di performance. In questo modo, il costo complessivo sostenuto dall’investitore risulta in linea con gli standard di mercato, pur consentendo di sostenere il Comitato mediante una devoluzione.

“Siamo molto soddisfatti di poter proseguire nell’iniziativa avviata nel primo semestre del 2015 e di aver individuato nel Comitato Maria Letizia Verga il secondo ente interessato – commenta Andrea Cingoli, ad di Banca Esperia – Questa iniziativa rientra nell’offerta di philantropy advisory che Banca Esperia mette a disposizione ai propri clienti e che si declina in tre aree di intervento: la governance di progetti filantropici; l’identificazione di strumenti di finanza sociale e, infine, l’avvicinamento a strumenti di impact investing, mediante private club deals, finalizzati a investire in iniziative filantropiche o a impatto sociale”.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1 3
Anterior 1 3

Prossimi eventi