Tags: Business |

Azimut si rafforza sui mercati islamici


Il gruppo Azimut si rafforza sui mercati globali dei sukuk. La società ha siglato un accordo con Maybank Asset Management Group per sviluppare e rafforzare la propria presenza sui mercati globali islamici del sud est asiatico. L’accordo raggiunto prevede una collaborazione che utilizzerà il positivo track record del fondo Global Sukuk del gruppo Azimut. La capacità di investimento di Maybank AM e la quota di mercato asiatica legata ad investimenti sharia-compliant si aggiungeranno al team di gestione e al team di advisory di Azimut. Per esprimere la partnership strategica, il fondo verrà rinominato in Azimut MAMG Global Sukuk.

Negli ultimi anni si sono avute nuove emissioni nei mercati sukuk per un importo complessivo superiore ai 100 miliardi di dollari, nonostante le preoccupazioni in merito ad un potenziale aumento dei tassi di interesse e a prezzi persistentemente bassi del petrolio. Nuove emittenti hanno sfruttato il mercato anche di Paesi non musulmani, come Hong Kong, Gran Bretagna, Sud Africa e Stati Uniti, a riprova dei punti di forza e dei vantaggi intrinseci dei sukuk per gli investitori globali, stimati nel 40% della richiesta totale.I Sukuk determinano una forte diversificazione grazie a scadenze brevi, elevato rating e bassa correlazione con i mercati emergenti.

Il fondo AZ Fund Global Sukuk, lanciato nel novembre 2013, è uno dei più grandi fondi UCITS Sharia-compliant con masse in gestione superiori ai 130 milioni di dollari. Persegue un obiettivo di rendimento assoluto seguendo una strategia senza limitazioni geografiche o settoriali ma mantenendo un portafoglio con investment grade e scadenza inferiore ai 5 anni. La performance ad oggi, superiore ad un rendimento del 3% annualizzato in dollari, lo posiziona fra i primi dieci fondi dell’industria nello stesso periodo. Lo Sharia Supervisory Board del fondo è presieduto da Mohamed Ali Elgari, proveniente dall’Arabia Saudita, e include Mohd Daud Bakar, proveniente dalla Malesia, Muhammad Amin Ali Qattan dal Kuwait e Osama Al Dereai dal Qatar. Azimut Portfoy Yonetimi (“Azimut Portfoy”), il più grande operatore indipendente nell’industria del risparmio gestito in Turchia interamente detenuto dal gruppo Azimut, è advisory del fondo.

“Siamo molto soddisfatti di questa partnership strategica con Maybank Asset Management, che è parte della più grande istituzione finanziaria in Malesia, benchmark per il mercato islamico di servizi bancari e finanziari"  ha dichiarato Sergio Albarelli, amministratore delegato del Gruppo Azimut. "Questa collaborazione è un’ulteriore prova dell’impegno continuo dell’innovazione di prodotti in asset class alternative che coinvolge i nostri team di gestione”.

La partnership tra Azimut e MAMG include la creazione di un comitato di investimento congiunto tra Lussemburgo, Istanbul e Singapore per sfruttare le rispettive capacità di investimento in mercati sukuk con un approccio globale unico nel settore. Operazione in linea con il piano di business di MAMG che mira ad espandere le sue reti di distribuzione e che, grazie all’integrazione dei punti di forza di entrambi i gruppi, consentirà al fondo di penetrare nuovi mercati in Malesia e Singapore, dove MAMG è presente e dove il Fondo sarà sottoscrivibile dagli investitori. I due gruppi porranno in essere anche iniziative comuni per affrontare la crescente richiesta di mandati in sukuk da parte di investitori istituzionali delle regioni GCC (Paesi di cooperazione del Golfo) e del Sud est asiatico, così da rafforzare ulteriormente la loro posizione di leader e protagonisti nei rispettivi mercati.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1 3
Anterior 1 3

Prossimi eventi