Azimut fa shopping in Brasile


Azimut continua la sua crescita in Brasile. Il gruppo italiano indipendente acquista il 60% della pluripremiata Quest Investimentos, compiendo un passo significativo per occupare un posto chiave del rispamio gestito nella settima economia mondiale. Il prezzo dell’operazione è di circa 21,5 milioni. Il management di Quest manterrà l'indipendenza nelle decisioni operative e di investimento, ed allo stesso tempo, sarà vincolato a restare in azienda per almeno i prossimi otto anni, assicurando la continuità nell’offerta di servizi di investimento di eccellenza per i clienti esistenti e futuri. A dicembre 2014, l’industria del risparmio gestito in Brasile contava masse per circa 750 miliardi di euro. Quest gestisce circa 615 milioni di euro, principalmente in prodotti azionari, ed è una delle società di gestione con le migliori performance del Brasile. Questa operazione incrementa considerevolmente le masse in gestione di Azimut Brasile che raggiungono 1,11 miliardi. Insieme, le due società formeranno la joint venture AZ Quest, arricchendo la famiglia di fondi locali di Azimut Brasile e aumentando per più di un terzo il team di professionisti brasiliani.

"La JV con Quest, un importante gestore indipendente con uno dei migliori track record del Paese, rappresenta una delle tappe più significative che abbiamo intrapreso finora in Brasile e dimostra anche il forte impegno nello sviluppare la nostra presenza internazionale in tutti i mercati chiave", commenta Pietro Giuliani, presidente e Ceo di Azimut Holding, "La professionalità e la grande qualità dei prodotti Quest contribuiranno sicuramente con forza alla differenziazione del nostro marchio e ci consentiranno di offrire ai nostri clienti una proposta di investimento d’eccellenza. Questa partnership accelera il nostro percorso di diventare una delle più grandi società di gestione di investimenti indipendente in Brasile", e aggiunge: "AZ Quest completa la famiglia di fondi di AZ Legan, il che ci permette di offrire una gamma di prodotti formidabile per i nostri clienti istituzionali, di wealth management e privati."

Nello specifico la società fondata nel 2001 dall’ex ministro delle Telecomunicazioni ed ex presidente della Banca Nazionale di Sviluppo BNDES, Luiz Carlos Mendonça de Barros, è conosciuta soprattutto per i fondi ad alto rendimento, come: Quest Ações, Quest Small Caps e Quest Equity Hedge. Dal 2009 questi fondi hanno conquistato i migliori riconoscimenti dalle principali pubblicazioni finanziarie del Brasile: Valor Economico, Exame e Investidor Institucional. Nel 2014, Morningstar ha premiato con 5 stelle Quest Small Caps e Quest Top Long Biased e Citywire Global ha classificato Quest al primo posto nella categoria Equity Emerging Countries. Le parti coinvolte nella transazione, il fondatore Luiz Carlos Mendonça de Barros, la banca d'investimento BTG Pactual e il team di gestione venderanno rispettivamente il 35%, il 15% e il 10% del capitale di Quest, per un totale del 60%. Mendonça de Barros manterrà la carica di presidente del comitato di advisory di AZ Quest. Il closing dell'operazione è previsto per le prossime settimane. 

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1

Azimut si consolida in Brasile

La holding ha completato l’acquisizione, tramite AZ FuturaInvest, del 50% di LFI Investimentos Ltda. Grazie all’operazione con LFI, AZ FuturaInvest sarà in grado di offrire anche nuove ed efficaci soluzioni di wealth managment per famiglie e clienti HNW.

Anterior 1

Prossimi eventi