Anima SGR, partono oggi le negoziazioni sul mercato telematico azionario


Sono partite oggi le negoziazioni sul mercato telematico azionario per aderire all’ipo di Anima SGR (che termineranno il 10 aprile 2014), il maggior asset manager indipendente in Italia, con circa 48 miliardi di euro in gestione a marzo 2014 (a fine 2013 erano 46,6 miliardi) e circa un milione di clienti. La forchetta di prezzo delle azioni è stata fissata a un minimo non vincolante di 3,5 euro a un massimo vincolante di 4,5 euro che corrisponde a una valorizzazione della società compresa tra 1,049 e 1,349 miliardi.

Fatto cento, però, solo il 10% è la quota destinata al retail (per un corrispettivo pari a 16,485 milioni di titoli). La restante parte (148,4 milioni) è per gli istituzionali, italiani ed esteri. Oltre al 55% del capitale, poi, sarà disponibile per una greenshoe pari all’8,25% dell’offerta. L’opzione greenshoe, come da prospetto, potrà essere esercitata, in tutto o in parte, entro 30 giorni successivi alla data di inizio delle negoziazioni delle azioni della Anima Holding sull’Mta. In caso di integrale esercizio della greenshoe, il numero di azioni complessivamente collocate sarebbe di n. 189.626.112, per un flottante pari al 63,25% del capitale sociale. Quanto alla compagine societaria, a oggi Lauro Quarantadue (interamente controllata da Clessidra SGR per conto del fondo Clessidra Capital Partners II) ha il 37%, Bmp il 35,3%, Mps il 22,7%, il Credito Valtellinese il 2,8%, Banca Etruria, Finnat e altri manager il 2,2%.

Al termine della quotazione, nel caso in cui la greenshoe dovesse esercitarsi del tutto, Bmp scenderà al 14,72% e il Monte dei Paschi di Siena al 9,9%. Mentre Lauro 42, dopo la quotazione, avrà una partecipazione pari all’8%. Il lotto minimo destinato al retail è di 1500 azioni o multipli, con la possibilità di aderire a un lotto minimo maggiorato pari a 15mila azioni. I coordinatori dell’offerta globale sono Goldman Sachs International, Banca Imi e UniCredit Corporate & Investment Banking che, insieme a Ubs Investment Bank, agiscono anche in qualità di joint bookrunner. Banca Imi è inoltre responsabile del collocamento per l’offerta pubblica. UniCredit Corporate & Investment Banking agisce anche come sponsor. Mps Capital Services (società facente parte del Gruppo Bmps) e Banca Akros (società facente parte del Gruppo Bpm) agiranno in qualità di co-lead manager.

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi