Anche New Millenium Sicav lancia i suoi PIR


La febbre PIR continua a farsi sentire. I Piani individuali di risparmio sono senza dubbio tra i principali protagonisti del settore del risparmio gestito in questo 2017 che in soli quattro mesi dal suo inizio ha già assistito a numerosi lanci di prodotti nuovi o resi PIR compliant dalle diverse case di gestione. Ultima in ordine temporale è stata New Millenium Sicav, società costituita su iniziativa di Banca Finnat nel 1999 e che gestisce asset pari a circa 750 milioni su 16 comparti. La Sicav, infatti, ha ottenuto recentemente l’approvazione della nuova versione del proprio prospetto da parte della Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF), diventando operativa con due iniziative nell’ambito dei fondi PIR.

Nello specifico, l’autorità lussemburghese ha autorizzato il lancio del nuovo comparto NEW MILLENNIUM - PIR Bilanciato Sistema Italia, gestito da Banca Finnat, che prevede un’esposizione massima all’equity del 50% e le modifiche alle politiche (che saranno pienamente PIR compliant dal prossimo primo giugno) del NEW MILLENNIUM – Augustum Italian Diversified Bond, fondo obbligazionario gestito da Az-Swiss, con focus sugli emittenti italiani e con oltre 4 anni di track record.

Per la sottoscrizione dei suoi prodotti, compresi a breve i due PIR in questione, la Sicav può contare oltre che sul distributore globale (Banca Finnat) anche su una vasta rete di collocatori autorizzati. Va ricordato, a tal proposito, che i fondi di New Millenium Sicav, sono stati i primi ad essere ammessi sul segmento della Borsa Italiana dedicato ai fondi aperti e sono dunque anche acquistabili direttamente sul mercato ETF-Plus.

“In questi giorni si ripetono gli annunci di nuovi fondi PIR, ma nella maggior parte dei casi si tratta solo di iniziative e progetti in fase di avvio. I fondi nei quali è già possibile investire sono effettivamente ancora pochissimi”, ha commentato Alberto Alfiero, vice direttore generale di Banca Finnat e presidente del CdA della management company NATAM (gestore collettivo di New Millennium).

“I PIR di New Millennium non sono un progetto ma una realtà concreta. Approvate le norme che istituivano i Piani individuali di risparmio, ci siamo subito attivati per avviare gli iter di autorizzazione e finalmente possiamo presentare questi due nuovi fondi - probabilmente i primi fondi lussemburghesi pienamente conformi alla normativa PIR - che mettiamo a disposizione degli investitori e dei tanti nostri collocatori”. Oltre a questi due prodotti, dalla Sicav fanno sapere che stanno lavorando a un ulteriore veicolo interamente dedicato alle società quotate su AIM, un’alternativa utile per gli asset manager che vorranno esporsi in modo diversificato su quel mercato.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi