Tags: Business |

Amundi RE compra il “Centro Leoni – edificio A” per il fondo Nexus1


Amundi Real Estate Italia SGR annuncia di aver acquistato il “Centro Leoni – edificio A” per il fondo Nexus 1, perfezionando così la seconda operazione di investimento dalla costituzione del fondo, lanciato nel 1° trimestre 2014. Il fondo Nexus 1 è un fondo comune di investimento immobiliare di tipo semi-aperto di diritto italiano riservato a investitori professionali la cui politica di investimento è orientata all’acquisto di immobili non residenziali prevalentemente localizzati a Milano e Roma. Obiettivo strategico del gestore è la costruzione di un portafoglio di immobili ad uso direzionale e commerciale, occupati da conduttori di primario standing, capace di produrre con continuità stabili redditi locativi ricorrendo in misura pari al 50% alla leva finanziaria. Il valore degli immobili detenuti dal fondo ha raggiunto circa 120 milioni di euro finanziato in misura pari a 60 milioni da una linea di credito ipotecaria. 

La prima operazione immobiliare del fondo Nexus 1 è stata effettuata a novembre 2014 ed ha riguardato un immobile ad uso ufficio situato a Milano nei pressi della Stazione Centrale interamente locato ad una società del gruppo Accor. Il “Centro Leoni” è la seconda operazione immobiliare perfezionata dal fondo e riguarda un edificio, localizzato nei pressi dell’Università Bocconi, con una superficie complessiva di circa 23.000 mq e affittato a oltre 15 conduttori. L’immobile genera un reddito locativo lordo superiore a 6 milioni annui. La transazione, conclusasi a fronte di un corrispettivo di 93 milioni, è stata supportata dalla consulenza legale dello studio BonelliErede e finanziata in pool da Crédit Agricole CIB e Deka Bank (in qualità di Mandated Lead Arrangers e Banche Finanziatrici) e da Cariparma Crédit Agricole (in qualità di Banca Finanziatrice). 

“Questa operazione rappresenta un passaggio importante nel ciclo di vita di Nexus 1” commenta Giovanni Di Corato, ad di Amundi Real Estate Italia SGR “consentendoci di perseguire con maggiore efficacia l’obiettivo di proporre questa soluzione d’investimento tipicamente core a soggetti istituzionali domestici ed esteri, interessati ad un’allocazione sul mercato immobiliare italiano, che si affianchino all’unico investitore che finora ha interamente supportato il lancio del fondo”. 

Società

Altre notizie correlate


Prossimi eventi