Tags: Alternativi |

Alpi Hedge, la strategia di un fondo vincente


Risultati positivi e costanza nel tempo. Tra le chiavi del successo di Alpi Fondi SGR, presente a Biella da circa 20 anni, ci sono anche questi elementi. Guido Alliod, direttore Investimenti e gestore di Alpi Hedge racconta la strategia di una società con forte vocazione alla gestione attiva, che, nonostane la volatilità di un mercato non certo favorevole negli ultimi due anni, ha segnato una buona performance, vincendo il premio di Mondo Alternative come miglior fondo hedge 2014 (categoria single manager, rendimento a 12 mesi) per il fondo Alpi Hedge. “Siamo riusciti ad ottenere un rendimento in linea con i nostri obiettivi: nel 2014 Alpi Hedge ha segnato una performance deI 5,25%, con Sharpe ratio 7,55 (calcolato con un tasso risk free dell’1%) e volatilità di poco superiore all’1%, un risultato molto importante in termini di rapporto rischio/rendimento, elemento alla base della nostra filosofia di investimento”.

A partire dal gennaio 2014 e per ben 13 mesi consecutivi il fondo Alpi Hedge gestito da Alliod ha ottenuto sempre risultati positivi, anche in condizioni di mercato difficili. Il fondo di gestione alternativa utilizza una strategia relative value fixed income con approccio di trading. In termini di rischio ha un obiettivo di volatilità molto contenuto. Gli investimenti, principalmente in strumenti obbligazionari denominati in euro, seguono logiche di trading, identificando inefficienze di breve o brevissimo periodo su mercati regolamentati. “La nostra attività si basa, infatti, sull’utilizzo di modelli quantitativi, alimentati anche dall’elemento 'rischio', in considerazione del quale vengono gestiti gli asset e l'attività di trading. La composizione del portafoglio è monitorata in tempo reale e adeguata al variare degli indicatori di rischio”, spiega Guido Alliod che si sofferma poi in particolare sulla gestione della volatilità. “Per noi ha due valenze: opportunità e rischio. Nella prima accezione, consideriamo che la 'naturale' conseguenza dell’aumento della volatilità sui mercati sia la creazione di opportunità di investimento. Allo stesso tempo, utilizziamo la volatilità come indicatore di rischio: il fondo infatti ha un obiettivo di  volatilità contenuto che nel corso del 2014 è stato di poco superiore all’1%".

Che anno sarà il 2015 per gli hedge fund?

"Non abbiamo modo di valutare gli hedge fund come 'entità', ma per il 2015 il nostro pensiero rimane lo stesso: un buon investimento non è il frutto di una previsione. Intendiamo offrire una gestione attiva attraverso prodotti che possano dare agli investitori un rendimento assoluto indipendentemente dall’andamento dei mercati”, conclude Alliod. L’obiettivo della SGR è di proseguire sul sentiero di valorizzazione intrapreso dal 2010, basato sull’offerta di prodotti di qualità, selezionati e innovativi con attenzione al cliente, al dialogo e alla trasparenza. Alpi Fondi, oltre ad Alpi Hedge, gestisce Alpi Multi-Strategy (fondo Hedge di diritto italiano MultiAsset e MultiStrategy con approccio quantitativo) e tre fondi mobiliari aperti armonizzati: Alpi Soluzione Prudente, Alpi Soluzione Dinamica e Alpi Value.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi