Tags: Business | ETF | Europa |

Allfunds apre le porte agli ETF e ingloba in un'unica soluzione digitale prodotti attivi e passivi


Allfunds Bank, la più grande piattaforma di distribuzione di fondi istituzionali in Europa, con più di 280 miliardi di euro intermediati, lancerà dal 1º luglio un nuovo servizio sugli ETF. La decisione fa parte di "un’ambiziosa strategia digitale basata sulla continua innovazione e la creazione di servizi per aiutare i distributori nel post MIFID II", spiega la società. In questo modo, i clienti della piattaforma possono acquistare con gli stessi servizi sia fondi d’investimento sia ETF. Per i responsabili di Allfunds si tratta di un passo importante nell'evoluzione digitale del settore finanziario, perché "consente ai clienti della piattaforma di usare un unico punto di accesso, utilizzando inoltre standard comuni sia per i fondi d’investimento che per gli ETF, in aggiunta a tutti i servizi offerti da Allfunds".

Nuovi servizi

I servizi attuali sui fondi d’investimento (esecuzione, reporting, informazione ed analisi) saranno integrati da nuovi servizi, compreso un nuovo strumento come l’ETF. Questi servizi avranno nuove funzionalità, propri dell'ETF come “l’accesso multi broker, la possibilità di usare differenti custodi, così come la compatibilità con gli attuali meccanismi di comunicazione utilizzati per l'acquisto di azioni". La distribuzione degli ETF nel mercato retail sarà supportata dal fatto che sarà possibile offrire ai propri clienti di operare in decimali, "un'operazione complessa e nuova che consente ai distributori di lanciare piani d’investimento con piccoli contributi da parte degli investitori". L'integrazione di questi servizi permetterà ai clienti istituzionali della piattaforma di mantenere la loro attuale struttura operativa, comprese le relazioni esistenti coi broker e altri attori del mercato.

In merito a MiFID II

La piattaforma sta dunque lanciando diversi servizi per preparare i distributori all’arrivo di MiFID II. Spiegano, infatti, che questi nuovi servizi sugli ETF sono "pienamente compatibili con i più recenti requisiti normativi, assicurando la migliore esecuzione possibile, permettendo inoltre di allineare gli interessi degli investitori e delle authority per ridurre i costi di transazione, tra cui l'impegno di Allfunds di offrire condizioni competitive in merito alla parte operativa". "Lavoriamo per essere leader e innovatori nel settore, offrendo le migliori soluzioni in architettura aperta”, afferma Juan Alcaraz, CEO di Allfunds (nella foto). “In questo caso abbiamo individuato la necessità di aiutare a spianare la strada a quelle istituzioni finanziarie che vogliono includere gli ETF nelle loro offerte ai clienti, e ai fornitori di ETF che, per esigenze di distribuzione, hanno bisogno di un catalizzatore come Allfunds. Un conto è comprare e vendere ETF sul mercato, ma inglobare l'ETF all'interno di una proposta di valore di un distributore è qualcosa di totalmente diverso, che richiede di andare di pari passo col fornitore di riferimento. Crediamo perciò che il nostro nuovo servizio sarà unico e contribuirà ad una nuova dimensione della distribuzione degli ETF sia per i nostri distributori sia per i loro clienti finali”.

Secondo Allfunds, la decisione di inserire gli ETF nella piattaforma è stata accolta con entusiasmo dalle società di riferimento, giacché questo servizio non farà altro che promuovere l'utilizzo degli ETF tra gli investitori finali. Allfunds ha anche raggiunto un accordo con un numero selezionato di fornitori di ETF per facilitare il loro accesso alla distribuzione, offrendo servizi di business intelligence, programmi educativi e servizi di reporting. All'interno di questo gruppo, al momento ci sono fornitori come iShares, LyxorSource e Deutsche Xtrackers.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi