Algebris Investments, arriva un fondo che entra nei crediti in sofferenza delle banche italiane


Algebris Investments, la società di investimento del finanziere Davide Serra, anche consigliere economico del premier italiano Matteo Renzi, entra nel settore dei crediti in sofferenza. E lancia un fondo di diritto lussemburghese che investirà in portafogli di non performing loan o singoli crediti in sofferenza di banche italiane. Lo si legge in una nota dove si dice anche che il fondo, denominato Algebris Npl Fund 1, ha già raccolto 370 milioni di euro da investitori istituzionali e family office con un target di 400 milioni. Il closing finale è previsto a fine aprile 2015. Il focus sarà sui crediti garantiti da sottostante immobiliare che in Italia sono il 40% del totale Npl. La durata del fondo prevista è di 4 anni con un obiettivo di rendimento annuo tra il 15% e il 18%.

“Crediamo che l’Italia diventerà uno dei mercati europei più dinamici nel settore degli Npl con grandi opportunità di investimento alla luce dei risultati dell’asset quality review e degli stress test da cui attendiamo un’accelerazione del processo di pulizia dei bilanci da parte di diverse banche italiane”, fa sapere Davide Serra. Allo scopo Algebris aprirà un ufficio a Milano che andrà ad aggiungersi a quelli di Londra, Boston e Singapore . Il team sarà guidato da Massimiliano Bertolino e Alberto Iori. I primi investimenti sono attesi, come fanno sapere dalla società, “in tempi brevi”.

Professionisti
Società

Altre notizie correlate


Anterior 1
Anterior 1

Prossimi eventi